mercoledì 31 maggio 2017

Fluido modellante per capelli ricci - Maternatura

Buongiorno ragazze!
Torno qui per parlarvi di un prodotto per capelli che in questo periodo sto sfruttando molto.
Parto dicendo che i miei capelli non hanno una forma ben precisa. Si collocherebbero tra i capelli mossi, ma non un bel mosso ben definito. Ho necessariamente bisogno di fare la piega se voglio essere presentabile :D
D'estate però non riesco a tollerare il calore del phon, così ormai da qualche anno ho sperimentato il sistema della treccia, ovvero faccio una treccia coi capelli umidi e lascio ad asciugare. Nonostante io soffra con la cervicale, questo sistema non mi da problemi, ed in ogni caso preferisco dare un leggero colpo di phon sulla testa e sul collo.
Essendo ancora in un periodo di transizione, ho provato ad asciugare i capelli col diffusore, ma ho comunque bisogno di qualcosa che nutra i capelli e dia un po' di corpo.
Così ho acquistato il fluido modellante per capelli ricci di Maternatura.



Il flacone in plastica contiene 100 ml di prodotto, una formula che contiene miele e ingredienti di origine vegetale. 
Si tratta di una via di mezzo tra un gel e una crema, personalmente ne metto poco meno di due spruzzi perché sennò me ne resta molto in mano (purtroppo i miei capelli scarseggiano!). Lo applico sui capelli quasi tamponando e cercando già di formare qualche onda. Evito le radici perché non vorrei che si appiccicassero, ma devo dire che il fluido è così leggero che finora non ho mai notato stopposità nei capelli. La formula infatti può ingannare, sulle mani sembra una roba appiccicosa, ma in realtà sui capelli è un toccasana leggero!



Il colore ricorda proprio il miele! L'odore lo trovo così così, si sente la presenza di alcol, ma non in maniera invadente. 
Zoomando sulle foto precedenti potete leggere l'inci del prodotto, che è assolutamente ottimo.

Sui miei capelli, che ripeto sono una specie di mosso senza corpo, devo dire che ha dei buoni effetti. Sicuramente vista la tipologia di capello, l'effetto migliore si ha il primo giorno, poi basta già toccarli troppo o dormirci sopra e si rovinano, ma purtroppo è una caratteristica dei miei capelli, e ho questo risultato anche con le spume da supermercato ricche di siliconi.
Anche mia sorella, una super riccia, ha provavo il fluido Maternatura, ma non si è trovata benissimo, perché ha notato meno corpo sui suoi ricci, giusto un pizzico meno di definizione.
Quindi ovviamente il risultato finale dipende molto dalla tipologia del vostro capello.

Lo ricomprerei? Molto probabilmente sì!

INFO:
- Quantità: 100 ml
- Costo: circa 10,99€
- PAO: 12 mesi

Quante di voi hanno provato il fluido modellante di Maternatura? :)
Fatemi sapere :D



mercoledì 10 maggio 2017

Grande Amore & Kernel - Dreamy Matte Liquid Lipsticks NABLA

Buongiorno ragazze!
Innanzitutto se siete nuove, vi invito a leggere la pagina LEGGIMI per una pacifica convivenza su internet :)
Dopodiché vi preannuncio che sarà un post diverso dal solito. Cercherò di farla breve.
In queste ultime settimane avevamo vissuto un hype pazzesco per il lancio dei rossetti liquidi di Nabla, le Dreamy Matte Liquid Lipstick.



Sin dall'inizio non sono stata entusiasta della scelta dei colori, perché non sono un'amante dei nude cadaverici e nemmeno dei colori pazzi. Quelli che mi sono interessati subito sono stati proprio Grande Amore e Kernel.
Ieri finalmente sono usciti (o partoriti, dipende, vista l'attesa) questi rossetti liquidi, quindi mi sono recata alla mia bioprofumeria di fiducia per provarli, perché non mi fido mai degli swatches su internet (questo perché io preferisco fare acquisti armocromatici, per saperne di più sull'armocromia leggete qui).
Quelli adocchiati da me sono due colori molto difficili da portare, a mio modesto parere, il primo perché non si capisce che colore sia, il secondo perché è un colore livido nel vero senso della parola, con molto grigio e viola.
In tutto ciò è scoppiato il polemicone sul fatto che l'azienda non abbia fatto alcuno sconto lancio sui rossetti singoli, ma solo sui bundle.
La scelta effettivamente è discutibile, e la scusa del voler evitare il "consumo compulsivo" non sta né in cielo né in terra, oltre a non essere molto coerente. Se non vuoi un "consumo compulsivo" eviti che le persone siano costrette a comprare un bundle che può contenere rossetti che non interessano, o magari istigando a comprare più bundle per avere i colori che interessano a prezzo minore. Ecco, un'azienda che dice tradotto "non mi interessano i guadagni" non si è mai sentita.
Ora, detto sinceramente, a me proprio non può fregare nulla delle decisioni di un'azienda di makeup, perché ragazze, sono rossetti, non organi vitali. Sarebbe bello vedere tutta questa verve in discussioni più impegnative come le guerre, l'immigrazione, l'ambiente, l'inquinamento, ecc. Ma noi ragazze ci infervoriamo per dei rossetti come i ragazzi si scaldano per il calcio.
Però essere presa per il culo come consumatrice, questo no.
Inoltre è nato anche il pippone riguardo il prezzo.
14,90€ per 3 ml di prodotto.
Nabla parla di una formula nuovissima, con materiali innovativi e di ultima generazione, che hanno fatto lievitare il costo del prodotto.
Potrei anche crederci, anche se dall'inci non ho visto nessun materiale così nuovo, ma credo che 3 ml siano un po' miseri per un rossetto liquido.
Considerate che le Velvetines di Lime Crime contengono meno di 2,6 ml di prodotto, costano 20€, io le avrò usate una ventina di volte e sono già quasi finite. Io non spenderei mai di nuovo 20€ per una roba che mi dura qualche mese con un consumo comunque morigerato (probabilmente se le avessi messe tutti i giorni già le avrei finite a Capodanno).
Quindi credo che il problema non sia il prezzo fissato da Nabla (15€ per un buon rossetto glieli spendo volentieri), ma anche quella che è poi la qualità e la quantità.
Anche su questo Nabla ha dato risposte e ve le lascio qui:
https://www.facebook.com/NablaCosmetics/posts/1571565886208446

Volendo tagliar corto, ho voluto dare una possibilità a Nabla e a questo nuovo prodotto, perché specialmente per quanto riguarda la qualità preferisco dar ascolto alle mie esperienze e non a quelle delle blogger più blasonate che magari non sono del tutto sincere (ovviamente parlo solo di alcune persone, perché negli anni ho imparato ad apprezzare le persone che si sono costruite un nome con fatica e parlano dei prodotti con sincerità, che è la cosa più importante). Più volte mi sono fidata del giudizio di alcune blogger e vi posso assicurare che cantonate non ne ho prese, perché so che sono persone d'oro.


In questo post vi scriverò brevemente le mie prime impressioni, in particolare su Grande Amore che ho acquistato per mia sorella. Kernel invece l'ho solo provato in negozio e tenuto su mezza giornata, quindi non posso che dare un parere molto superficiale.

GRANDE AMORE

Questo colore è in assoluto uno dei più particolari della collezione (quell'azzurro nemmeno lo considero, non ne capisco il senso). E' molto difficile da inquadrare armocromaticamente e anche difficile da fotografare.
Vi dico solo che io e mia sorella apparteniamo alla stessa stagione armocromatica (Autunno Soft Profondo) , ma il rossetto ci sta in maniera completamente diversa e ad ogni modo non sta bene a nessuna delle due, armocromaticamente parlando.
Non capisco se sia più caldo o più freddo, più corallo o più fucsia-rosa. Sicuramente è un bel colore che va ben oltre i soliti marroncini e rosini tipo correttori!



Come potete vedere, è difficile da fotografare e tende anche a scurire parecchio nel tempo.
Riot e Exotic sono più aranciati e rosati, mentre la matita Marsala forse si avvicina un pizzico di più al colore che dà Grande Amore, ma senza rendere a perfezione.


KERNEL

Kernel già lo si conosceva in versione stick dei Diva Crime. In linea di massima i colori si somigliano quasi del tutto, da quel che ho visto in negozio.
Questo è stato il primo che ho provato. Il colore su di me è discutibile, perché fa davvero effetto livido, ma se siete amanti dei colori "strani" credo che possa far al caso vostro.
E' un mix freddo tra viola e grigio, che nel complesso risultano ben bilanciati.
In foto si vedono alcuni punti più scuri, dove si è accumulato il prodotto, per questo vi consiglio di far attenzione quando lo applicate, perché potrebbe risultare un pizzico disomogeneo.



Kernel somiglia un poco al matitone labbra di Purobio Marsala, che da quel che ho scoperto, è stato riformulato nella versione permanente e dunque il colore differisce da quello dell'edizione limitata natalizia di un paio d'anni fa.
Probabilmente se fosse opaco e più pigmentato anche lui, sarebbe il dupe perfetto di Kernel.

Vi parlo adesso della formula e delle mie impressioni.
Credo che uno dei pregi di questi rossetti sia proprio la formula a livello di consistenza: né troppo liquida né troppo densa. Si stende perfettamente e senza difficoltà, anche se io preferirei usare lo stesso una matita, avendo le labbra irregolari. Una riserva l'ho sull'applicatore, che tende a fare parecchio attrito, quindi quando finisce il prodotto su di esso, diventa difficile schiodarlo da dove si trova (che sia un modo per far usare più prodotto? Chi lo sa).
La formula ovviamente è siliconica, e anche su questo ci sono state polemiche sul fatto che anche le bioprofumerie vendono questo prodotto (ma qui è stato spiegato perché).
Sinceramente non ho trovato nulla di innovativo in questo prodotto.
Mi ricorda abbastanza i rossetti liquidi di Kat von D, con la differenza che con Lolita non ho avvertito secchezza nemmeno per un secondo, cosa che con Nabla invece è stata anche parecchio fastidiosa. Mi ricordano anche le Velvetines di Lime Crime perché anche loro tendono a scurirsi dopo qualche ora.
L'odore non mi intriga per niente, non ho notato nessun sentore di cocco o vaniglia (e io sono una feticista del cocco, quindi l'avrei captato subito se ci fosse stato). Per me dolci sono le Velvetines, così tanto da essere quasi stucchevoli. Le DMLL proprio no.
Kernel dopo 3 ore ho dovuto toglierlo perché era diventato insopportabile (e qui finisce la mia esperienza con questo), Grande Amore invece ho cercato di tenerlo di più, tipo dalle 12 alle 22.
Ai pasti resiste abbastanza, ovviamente la parte più interna al labbro sparisce subito e tende a sbavare sui bordi (in particolare bevendo), però non è male. Nel pomeriggio dovevo uscire e non mi andava di riapplicarlo, quindi ho solo steso il burrocacao per uniformarlo e dare pace alle labbra, ma nel giro di 2 ore era davvero molto secco e fastidioso.
Questa sensazione stranamente va e viene. Non so come spiegarlo, ma certi momenti vorresti strapparteli via dalle labbra con le unghie, altri momenti invece sembra di non aver nulla.
Dopo cena l'ho tolto con semplicissima acqua e sapone, senza alcuna fatica.
Su di me tendono molto a seccare le labbra ed evidenziare ogni singola piega, facendo un effetto non molto gradevole. Scurendosi, è come se le labbra diventassero piatte e disegnate, con un effetto un po' finto.
Sul no transfer ho delle riserve. Kernel sì, oltre al bordo che tende a stamparsi vagamente a causa dell'accumulo di prodotto, ma Grande Amore assolutamente no, si stampa come niente. Ovvio, non stiamo parlando di un rossetto cremoso, ma un minimo di colore lo lascia qua e la.


Insomma cosa ne penso? Credo di poterne fare a meno.
Credo che al massimo prossimamente andrò a provare Sweet Gravity, giusto per provare un colore non esistente nella mia collezione e nella speranza che non sia troppo nude. Avrei preso volentieri Unspoken, ma è identico a Wicked di Lime Crime, che già ho.
Non mi sento di bocciarle completamente, prima di tutto perché le ho provate una sola volta, e poi perché non ho testato tutti i colori, però per me non è nulla di speciale.

INFO:
- Costo: 14,90€ sul pezzo singolo, 49,90€ i bundle da 4 pezzi preconfezionati, 158,90€ il bundle con tutte le 14 tonalità.
- Dove comprare: su Nablacosmetics.com o nelle bioprofumerie online e fisiche.
- Quantità: 3 ml

A presto ragazze, fatemi sapere cosa ne pensate!

giovedì 4 maggio 2017

Lolita II - Kat von D

AVVISO:
Prima di cominciare a leggere questo post, vorrei gentilmente che leggeste la pagina LEGGIMI nel menu in alto. Grazie per la comprensione! :)

Speravate che fosse finita?
E invece no. Mi ci metto anch'io.
Parto subito col dire che ero super entusiasta dell'uscita dei prodotti di Kat von D, perché principalmente l'ammiro come persona. Solo che poi andando da Sephora l'entusiasmo è un po' scemato.



La faccio breve perché non voglio annoiarvi e poi voglio parlare seriamente dell'unico prodotto acquistato.
In negozio ho provato sia il fondotinta che il correttore (rispettivamente nelle colorazioni 43 Light Warm e 7 Light Warm).
Non c'è che dire, il fondo fa un effetto porcellana da paura, anche il truccatore (ho beccato quello ufficiale KvD) stava rimanendo estasiato (diciamo che di mio ho una pelle molto chiara che necessita solo di essere uniformata). Il correttore invece mi ha lasciata sin da subito perplessa: troppo pastoso e secco sul mio già secco contorno occhi.
Dopo qualche ora la fronte era già unta e il correttore andava a segnare lo sguardo. Inoltre il fondo era un pizzico più chiaro della mia pelle, ma il colore successivo è esageratamente scuro per me (ergo, ci vorrebbe una migliore selezione dei colori).
Insomma sono stata felicissima di non aver preso quei prodotti e aver risparmiato circa 60€.
Ovviamente questo è un parere personale. Io vi consiglio di farvi truccare lì, possibilmente di giorno per scegliere il colore più adatto, assicurandovi che i pennelli siano puliti. Meglio passare per scrocconi che prendere una sola.

Passiamo al soggetto di questo post.
Lolita II.
Ero molto indecisa se prendere Lolita I in realtà, perché prediligo i toni rosati a quelli aranciati, ma il primo mi sembrava troppo grigiastro per i miei gusti, così ho preso il secondo.


Il colore è molto tenue, una sorta di pescato-rosato, dove prevale nettamente il pescato.
Se seguite l'armocromia questo rossetto liquido può essere usato dalle ASP calde (tipo mia sorella, che lo porta divinamente) o dalle ASC. Ma non prendetemi per legge, perché ogni analista analizza in maniera diversa (e io non sono un'analista, riporto quel che leggo nei due gruppi che seguo). Se vi interessa l'argomento potete cercare su Google e approfondire.
Se non seguite l'armocromia, a me dà l'idea di una ventata di aria fresca, mi sa proprio di primavera o estate, di giornate leggere in compagnia degli amici. Se vi piace, prendetelo. Merita.


L'applicatore è molto comodo e scorrevole, finora non ne ho mai provato uno così preciso. La lunghezza può risultare un po' scomoda, però ci si fa l'abitudine.
Il colore tende a scurire col passare delle ore, quindi quando lo provate aspettate almeno una decina di minuti, considerando che col tempo scurirà ancora un po'. Non dico che cambia colore, ma ci sarà quella tipica ossidazione dei rossetti liquidi.
Personalmente lo trovo molto confortevole sulle labbra, durante le prime ore sembra quasi di non averlo, poi col tempo ovviamente inizia a seccare un po', ma vi assicuro che ho provato robe ben peggiori. Questo rimane come velluto sulle labbra. Non va via bevendo, resiste davvero tanto mangiando (ma questo è soggettivo). Credo che sia uno dei punti forti di questo rossetto liquido di Kat von D.

SWATCHES:


Come potete notare, Lolita II e Riot sono parecchio simili, ma non uguali. 
Riot ha una punta di rosa in più, e direi anche di grigio, mentre Lolita II è nettamente più arancio.
Exotic invece è più rosato e somiglia di più a Riot.
Le formule sono tutte diverse: Lolita II è più cremosa, simile ad Exotic, mentre Riot è molto acquoso.

Sulle mie labbra appare così:
Si nota molto la componente aranciata, senza però risultare fastidiosa. Resta un bel rossetto da tutti giorni o occasioni low profile, adatto a restare lì dov'è per tante ore.


INFO:
- Si acquista su Sephora.it o nei beauty store di Sephora
- Costa 19,90€

A presto! :*

sabato 11 marzo 2017

Riot & Wicked - Lime Crime Velvetines

Buongiorno ragazze!
Incredibile ma vero, finalmente sto scrivendo questa recensione.
Perché ci ho messo 4 mesi? Perché intanto mi sono serviti per farmi un'idea chiara dei prodotti, e poi mi sono anche laureata, quindi non ho avuto completamente tempo per gestire il blog e i social.
Comunque l'importante è tornare ahahah
Detto ciò, prima di iniziare vi prego di leggere le NOTE inserite nel blog, che trovate nel menu in alto (non so da quale dispositivo voi stiate leggendo, comunque è accanto all'About e ai Contatti).
E adesso iniziamo subito con questa sudatissima review!


Ho acquistato queste due Velvetines su BeautyBay.com durante il Black Friday, approfittando del 30% di sconto sul loro prezzo (invece di pagarle 19€ le ho prese a circa 13€).
Di questo sono molto fiera e più avanti capirete perché.
Dopo essere stata in angoscia per quasi 2 settimane: la spedizione gratis avviene con le normali poste, e non so se sia la norma, ma il mio pacco è partito con Royal Mail dall'UK, è passato dall'Olanda con Post NL e poi è arrivato in Italia. Per uscire dall'UK ci ha messo circa 10 giorni, poi è arrivato nel giro di 1-2gg a casa. Inoltre il pacchetto è stato lasciato sul bancone del mio palazzo, perché non c'è obbligo di firma, quindi dovete essere sicuri che nel vostro palazzo non ci siano brutte persone che potrebbero prendere il pacco.

Niente, apro tutta gasata il mio bel pacchettino e ammiro per 20 minuti buoni le scatole delle Velvetines. Che dire, sono adorabili! Già meritano solo per il packaging!
Resto altri 20 minuti buoni ad ammirare il flaconcino, che ancora non ho capito se sia in vetro o plastica, ma è comunque splendido, con l'effetto opaco sotto e l'adorabile tappo con le rose sopra! (Ho già detto adorabile due volte ed ancora non sono nemmeno a metà del discorso).


Dopo svariati momenti di ammirazione, arriva quello della prova.
Sono rimasta subito entusiasta di Riot, ma molto delusa da Wicked.
Adesso vi parlerò singolarmente di ognuno di loro.

RIOT



Riot è un delizioso color caldo, un incrocio tra un arancio e un rosato, mescolati a perfezione. Su di me tende a spiccare la nota aranciata, ma col passare delle ore inizia ad ossidare e scurirsi. E' un colore delicato e perfetto per il giorno, o per quelle sere in cui non si vuole dare nell'occhio.
In armocromia questo colore è perfetto per ASP, difatti a me sta molto bene e lo uso davvero spesso.
E a proposito: ho il sospetto che la quantità di prodotto non sia proprio quella che uno vede dal tubetto. Mi spiego. Non dico che il flaconcino dovesse essere pieno fino all'orlo, ma mi sono accorta che dopo qualche utilizzo si era fatta una sorta di crepa a metà altezza ed effettivamente quando apro il rossetto da quella crepa (che si va allargando) vedo l'applicatore che esce. Insomma, immagino che non abbiano riempito nemmeno 3/4 del flaconcino!
Comunque, a parte questo, quando lo si applica si asciuga quasi immediatamente ed è difficile correggere eventuali sbavature se non lo si va subito, però di contro sconsiglio vivamente di fare quel classico gesto con le labbra (di premerle una contro l'altra per omogeneizzare) perché si rischia che il prodotto rimanga appiccicoso e si attacchino pezzi di rossetto a casaccio. E' difficile da spiegare, ma le prime volte mi è capitato e mi stavo scoraggiando. Bisogna semplicemente lasciare che asciughi da solo senza chiudere subito le labbra.
Come durata la trovo ottima: è ovvio che non resiste ad un pasto importante e verso l'interno va via subito mangiando qualsiasi cosa, però per il resto è molto duraturo. Su di me tende a seccare dopo 4-5 ore e diventa un po' fastidioso, però è raro che io lo faccia arrivare a 5 ore senza aver mangiato o altro.
Per me, tutto sommato, è promosso!

WICKED



Tante belle parole per Riot, molte meno per Wicked.
Wicked non mi ha mai convinta del tutto. Il colore è splendido, meraviglioso, così scuro e modulabile, abbastanza neutro (tanto che in armocromia riescono ad usarlo sia le AP che le IP)... E poi.
Intanto non è omogeneo nella stesura, meglio usare un pennellino, anche perché così si riesce anche a modulare il colore (è davvero molto scuro, su di me sta male, preferisco fare una sola passata col pennellino). Poi è molto più secco di Riot e lo si avverte quasi subito. Inoltre tende a sparire dall'interno delle labbra anche sono parlando, quindi non vi dico cosa succede dopo aver mangiato. Inguardabile. Mi sono davvero vergognata. Ovviamente ritoccando si stratifica e rischia di venir fuori a chiazze più scure.
Insomma, un disastro. Lo utilizzo raramente e solo se non devo mangiare, il pennellino è d'obbligo e magari anche una matita da mettere sotto in quelle zone dove va via prima.
Nel complesso per me è un no e sono contenta di averlo preso scontato.

Qui vi lascio gli swatches:


Come vedete, non ho molto da comparare a Riot, se non il rossetto Sephora che comunque resta ben diverso da Riot, avendo una nota fredda e un po' malva.


Anche come Wicked ho poco. Prune insolent di YR è decisamente più viola e freddo, mentre il 18 di Collistar è meno profondo. Il matte di Pupa invece ha una nota più lampone (che qui non si capisce).

Questo è tutto! Voi avete qualche Velvetine di Lime Crime? Cosa ne pensate?
Fatemi sapere. Un abbraccio, a presto!

lunedì 5 dicembre 2016

Goldust Collection - Nabla Cosmetics

Care ragazze, ecco un'attesissima review dei prodotti più desiderati del momento: la Goldust Collection di Nabla Cosmetics!



La collezione è composta da: 5 rossetti Diva Crime col packaging in edizione limitata, 8 ombretti in cialda, 1 ombretto in crema Crème Shadow, 1 eyeliner in edizione limitata, 1 Liberty Six Deco e 1 Liberty Twelve Nouveau.

Come potete vedere io ho acquistato solo 3 ombretti in cialda, l'ombretto in crema facente parte della collezione e la Liberty Six.
Ho deciso di acquistare solo queste cose perché da quando ho scoperto la mia stagione armocromatica, ho iniziato ad evitare di utilizzare colori che non mi starebbero bene, spendendo quindi soldi inutili. Ad esempio avevo adocchiato il bellissimo rossetto Moulin Rouge, ma provandolo mi sono resa conto che l'avrei utilizzato a malapena solo a Natale e poi l'avrei lasciato nel dimenticatoio perché non mi ci vedrei bene.
Adesso vi illustrerò tutti i prodotti acquistati :)


Ombretto in crema Dusk - Crème Shadow



Dusk è l'unico Crème Shadow della collezione. Si tratta di una sorta di rosa antico un po' pescato, molto delicato, perfetto da usare sia come base che da solo per uno smokey eyes. La consistenza è ottima.
Ho comprato tutti i prodotti in bioprofumeria, quindi ho avuto modo di tastare letteralmente con mano tutti i prodotti prima di acquistarli. Ho notato infatti che i Crème Shadow della collezione Potion Paradise hanno qualità disomogenee: per esempio avevo adocchiato Rea e Utopia, ma sulla mano erano moooolto disomogenei e difficili da lavorare. 
Dusk invece si stende subito in maniera omogenea, senza creare discromie. Si lavora facilmente ma bisogna essere veloci, perché una volta asciutto è difficile eliminare eventuali errori.
Per utilizzarlo basta lavorarlo direttamente nel pot col dito, con movimenti circolari, finché al tatto non si sente che si ammorbidisce, dopo lo si applica sull'occhio senza alcuna fatica.
Io l'ho provato sia come base che da solo e devo dire che è durato parecchie ore senza cedere o andare nelle pieghe.


Ombretti in cialda: Ludwig, Danae e Absinthe



Gli ombretti che ho acquistato mi piacciono tantissimo. Su questo non ci piove.
Hanno tre finish diversi, ma ne parlerò più avanti singolarmente, ma in generale trovo che abbiano tutti la stessa resa. Non li trovo pigmentatissimi, specialmente Ludwig mi aspettavo lo fosse un po' di più. Consiglio di utilizzarli con pennelli molto morbidi e senza creare ombre sul viso, perché essendo molto particolari si rischia di non vedere bene i colori e fare chiazze sugli occhi.
Passiamo ai singoli ombretti ;)


LUDWIG


Ludwig è un ombretto dal finish bright, come lo definisce Nabla, ovvero contiene delle finissime perlescenze che riflettono la luce in maniera molto elegante.
Il colore è un bronzo-rame, intenso e facile da sfumare. Non è molto pigmentato, come già detto, va molto stratificato per ottenere un colore visibile. Una piccola delusione, ma il colore è splendido e quindi ovviamente lo utilizzerò, pur sapendo che dovrò perdere qualche minuto in più per ottenere il risultato desiderato.
Io lo applico con un pennello morbido piatto, generalmente al centro dell'occhio (esternamente preferisco utilizzare un ombretto più scuro).

DANAE


Danae è splendido. Cioè tutto questo oro fa così Natale, così anni '20! Adoro!
A me piace usarlo al centro della palpebra come top coat, anche perché è più difficile da utilizzare essendo molto glitterato! Lo applico con un pennello piatto leggermente rigido e fa il suo figurone!
Prendetelo. Punto.

ABSINTHE


Anche Absinthe viene indicato come bright, ed è un favoloso duochrome. Prendetelo, ve lo dico già ora. Trovo che sia il più pigmentato tra i tre, anche se a prima impressione non sembra, ma è solo per la sua proprietà duochrome. 
Ha dei bellissimi riflessi ottanio e rosati, davvero meraviglioso come punto luce.
Prendetelo. Gia l'ho detto?

Infine eccovi gli swatches! :D


INFO:
- La collezione Goldust è in promo fino al 21 dicembre con sconti fino al 15%. Le cialde hanno prezzi diversi.
- Le cialde contengono 2,5 gr di prodotto
- Le cialde non contengono siliconi, petrolati, parabeni, ecc.
- Le cialde sono vegan e cruelty free
- L'ombretto Crème Shadow costa 11,50€ (prezzo pieno, in saldo al 15% invece 9,78€)
- L'ombretto CS contiene 5ml di prodotto, è vegan e cruenty free, ma contiene siliconi.

Bene ragazze, cosa ne pensate? Cosa avete acquistato? Fatemi sapere :*



venerdì 2 dicembre 2016

Best of November - I miei prodotti preferiti di novembre 2016

Care ragazze, novembre è finito e ci aspetta un super mese pieno di feste (e dolci!)
Cosa mi è piaciuto questo mese? Inizio subito col mostrarvi le mie nuove buone scoperte!

1. Cipria  Indissoluble di PuroBio - tonalità 01
Top, top, e ancora TOP. Finora avevo provato ciprie abbastanza mediocri, poco durature, addirittura leggermente troppo colorate. Ma finalmente ho trovato ciò che fa per me! Cliccando qui potete trovare la mia recensione, ma sapete che adoro la sua tenuta, la capacità di tenere a bada il lucido della zona T per ore e la sua leggerezza sul viso :D



2. Pastello Labbra di Neve Cosmetics - Confusion
Dalla particolare collezione Mutations, nasce la Pastello Confusion! Un colore fantastico per questa stagione autunnale e non solo, da poter usare sia di giorno che di sera. Un color mattone sicuramente originale e non banale. Da avere! Qui trovate la mia recensione.



3. Velvet Matt Lipstick di Defa Cosmetics - 08 Beautiful Mess
Un altro prodotto labbra tra i miei preferiti di novembre! La nuovissima collezione di Defa Cosmetics (qui ne avevo già parlato) propone 12 tonalità di rossetti completamente opachi, vegani, resistenti e confortevoli. Il colore da me scelto è perfetto da portare sia di giorno che di sera, per tutte le occasioni. Dura davvero tanto e non è fastidioso se si hanno ben idratate le labbra. Io lo adoro e penso che ne comprerò altri!



Ragazze, per questo mese ho finito. Quali sono i vostri top del mese? :D

mercoledì 30 novembre 2016

Idee Regalo Natale 2016 - Cosa regalerò?

Care ragazze eccoci qui con un post che sicuramente vi interesserà!
Ogni anno è sempre la stessa storia: cosa regalo a X? Cosa regalo a Y?
La paura di cadere nella banalità è sempre dietro l'angolo, per non parlare del rischio di regalare la stessa cosa dell'anno scorso O.O
Io generalmente mi scrivo sempre in un taccuino cosa ho regalato alle mie persone care, per tutte le occasioni, così da evitare i doppioni nell'arco almeno di due anni (poi ci si scorda ahahah), e negli ultimi anni sto cercando di indirizzarmi sempre più sul bio o comunque su pensierini che abbiano un senso per quella persona. Poi purtroppo quando si è anche in ambienti lavorativi con tanti colleghi si è anche costretti a fare delle cose di poco costo e molto generiche (come vedrete), ma per le persone più care mi piace personalizzare e creare anche confezioni più graziose (a riguardo credo che farò un post dedicato a decorazioni e pacchetti natalizi).
Andiamo al sodo e vi mostro i regali per questo Natale 2016!

Per i colleghi d'ufficio:
Farò dei mini pacchetti con 3 capsule bagnodoccia di Sephora. Il costo della scatola intera è di 10,90€ e l'ho acquistata durante il Black Friday (qui i miei acquisti).





Per la mia migliore amica: 
Per un'amante dei panda ho preso le ciabattine a forma di panda di Tezenis (5,90€) e spazzola Untangle di Wjcon (4,90€).








Per i miei genitori:
Insieme a mia sorella abbiamo acquistato la crema dopobarba di Biofficina Toscana (13€ circa) per nostro padre e l'acqua micellare alla rosa damascena di Alkemilla (10€ circa), anche questi durante il Black Friday (quindi scontati) e sul sito Bioeco-shop.it.



Spero di avervi ispirate per le vostre idee regalo! Buona serata ragazze :*